Un videogioco che parla di Cyberbullismo

videogioco cyberbullismo

Chi del mondo degli adulti può rimanere insensibile ai fatti di cronaca che, purtroppo, si leggono e si sentono e che hanno come protagonisti azioni di bullismo che sfociano troppo spesso in tragici finali e che si svolgono nell’ambito giovanile? Esattamente come accade nell’ambito del web, dove si svolgono “operazioni di cyberbullismo”, diventate sempre più frequenti e che hanno come denominatore comune lo stesso web, mezzo diventato insostituibile per la parte più giovane della nostra attuale società che, ancora oggi, ci pone delle domande alle quali gli adulti devono “sbrigarsi a rispondere”. Il web, ed anche le piattaforme di casino online, è un bene od un male? Utile o dannoso? Utile per far conoscere in tempo reale le notizie, le informazioni, le nozioni che possono essere importanti per lo svolgimento del quotidiano, oppure dannoso perché con esso si possono raggiungere tutti e tutto e può arrivare ad essere un mezzo di “coercizione psicologica” in mano a chi ha una mentalità “disturbata” (anche in modo inconsapevole) e che vuole prevalere su quella degli altri che, magari, hanno qualche “diversità”, di qualsiasi cosa si tratti, ed una personalità influenzabile.

Oggi, si può dire che di internet e del web non se ne possa più fare a meno: non si può fermare il progredire della tecnologia. Questo avanzamento, però, deve essere indubbiamente positivo e far crescere i nostri ragazzi nella conoscenza, ma non deve essere mai un mezzo per far del male o colpevolizzare personalità e persone che sono facilmente colpibili, fragili ed influenzabili. Da qui ne discende che la scuola deve essere la prima a mettersi in discussione, insieme alla famiglia, e mettere in atto strumenti idonei per far comprendere a tutti i ragazzi “cosa è bene e cosa invece non lo è”. Cos’è il web, come usarlo e conoscere una sorta di “dizionario” che possa essere utile per venire a conoscenza di una terminologia speciale e particolare che viene usata in questo immenso mondo che è senza dubbio stupendo, ma che a volte nasconde risvolti pericolosi.

Anche per questo motivo, il Ministero dell’Istruzione, entrando in collaborazione con il Dipartimento delle Informazioni per la Sicurezza della Presidenza del Consiglio, ha creato la vita di “ Cybercity Chronicles”, un videogioco e la prima applicazione istituzionale italiana di intrattenimento educativo, ambientata nel cyberspazio. Così come il Ministero dell’Istruzione sta facendo passi da gigante per contribuire a far conoscere ai più giovani l’importanza dei rischi che possono incontrare quando ricevono sui loro smatphone e sui loro tablet i giochi d’azzardo che, spesso e volentieri, si presentano ed “attirano la loro attenzione”, così ora si sta facendo con il cyberbullismo, questo fenomeno più recente che sta rendendo pubblici troppi fatti di cronaca, gravi e violenti. Ecco, quindi, che si è arrivati alla presentazione di questo videogioco indirizzato a sensibilizzare i ragazzi, oltre ovviamente i docenti e le famiglie, sull’uso positivo, corretto e consapevole di internet, dei social e di tutte le nuove tecnologie che imperversano tra i giovani.

L’obbiettivo di questa iniziativa è quello di coinvolgere la scuola, e quindi i giovani studenti, e le nuove tecnologie, appassionandoli al videogioco, ma coinvolgendoli nell’apprendimento di nozioni ed informazioni utili ed indispensabili per vivere correttamente lo sviluppo del digitale e conoscerlo. Digitale che rappresenta un terreno senza dubbio di appartenenza dei ragazzi, ma che può nascondere insidie. All’interno di questo videogioco si trova anche un glossario necessario ed indispensabile per poter familiarizzare con i termini usati dai cybernauti e per non cadere in qualche equivoco che si potrebbe poi trasformare in un pericolo: il Cyberbook sarà uno strumento del quale non si potrà fare a meno per evitare comportamenti deviati da parte dei giovani nell’ambito della realtà scolastica. Comunità che insieme alla famiglia deve essere in prima linea per contrastare e prevenire i fenomeni di bullismo e di cyberbullismo: il primo, fenomeno che troppo spesso si “sposa” con il web arrivando a risultati devastanti.

Solo la conoscenza ed un uso consapevole della tecnologia possono rappresentare una salvaguardia in relazione ai rischi che un approccio sbagliato potrebbe provocare e mezzi che il Ministero dell’Istruzione vuole mettere in campo per un approccio che lo coinvolge insieme ai giovani ad ampio raggio. Infatti, non si vorrebbe più leggere di ragazzi autori di comportamenti scorretti e violenti, particolarmente utilizzando l’online. E ciò perché è sin troppo evidente che la scuola non può non relazionarsi con il web: la scuola deve insegnare a come distinguere tra il cogliere le immense opportunità che il digitale può offrire e l’offendere l’animo e la mente di un altro ragazzo, magari debole od influenzabile con bieca vigliaccheria perché ci si nasconde dietro il web. La scuola deve sempre essere attenta e vigilare perché si rispettino i principi base di vita come, prima di tutto, il rispetto degli altri ed il rispetto delle regole nonché la consapevolezza che la propria libertà personale finisce quando si va a danneggiare quella di qualsiasi altra persona.

É evidente che questo sia uno dei principi essenziali della vita, della scuola e della cultura. Questo videogioco fa parte di un piano molto più ampio di interventi finalizzati alla prevenzione ed al contrasto del fenomeno del cyberbullismo: vi sono in atto altre strategie mirate al monitoraggio dell’evoluzione di questo particolare e sgradevole fenomeno e sono interventi che saranno sviluppati in collaborazione con la Polizia Postale e le Forze dell’Ordine. Il Ministero dell’Istruzione sta intraprendendo parecchie strade per la cura dei nostri giovani che nei tempi attuali sono ormai “posseduti” da internet, dai social, dai giochi d’azzardo e non c’è niente altro di meglio che la scuola dalla quale partire per far conoscere agli studenti i rischi che possono incontrare se male si approcciano a queste nuove tecnologie: innovazioni delle quali bisogna prendere atto e ben disporsi, ma che non devono condizionare e fare del male a menti giovani ed ancora facilmente influenzabili.

Pubblicato il: 13 Agosto 2019 alle 10:00

CasinoRecensioneMobileVisita
888casino logo
888 Casino
20€ Gratis + 500€
disponibile su mobile
snai casino logo
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
Visita
starcasinò logo
StarCasinò
125 Giri + 1000€
disponibile su mobile
casino.com logo
Casino.com
10€ Gratis + 500€
disponibile su mobile
betway casino logo
Betway Casino
100% Fino a 1000€
disponibile su mobile
eurobet casino logo
Eurobet Casino
5€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
betflag casino logo
Betflag Casino
30€ Gratis + 1.000€
disponibile su mobile
voglia di vincere casino logo
Voglia di Vincere
10€ Gratis + 1200€
disponibile su mobile
Visita
unibet casino logo
Unibet Casino
100% Fino a 300€
disponibile su mobile
netbet casino logo
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
32red casino logo
32Red Casino
10€ Gratis + 160€
disponibile su mobile
Visita
titanbet casino logo
Titanbet Casino
20€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile