L’Olanda non vuole confusione tra gioco puro e gioco d’azzardo

olanda gioco azzardo

Mentre nel nostro bel Paese si continua a disquisire sul puro intrattenimento e sul gioco d’azzardo con vincita in danaro, continuando in ogni caso ad accomunare i due segmenti con grande disappunto del primo che vorrebbe essere trattato in modo diverso e pure regolamentato in modo diverso, in Olanda si vuole “prendere il toro per le corna” e trovare una soluzione alla distinzione tra i giochi, temendo che vi possa essere confusione tra il gioco ed il gioco d’azzardo: per questo motivo importante, il Regolatore del mercato vuole avviare un tavolo di confronto. La Ksa, Autorità che governa il mercato del gioco olandese, è preoccupata di un fenomeno sempre in crescita esponenziale che si concretizza con un errato “mix” tra giochi e giochi d’azzardo: giochi tradizionali e giochi d’azzardo vengono proposti ed offerti sui siti, intrecciandosi, e così facendo provocando una eventuale confusione nelle menti dei giocatori. E questo non va assolutamente bene.

Una confusione pericolosa ,secondo il regolatore, poiché gli elementi di gioco d’azzardo vanno ad apparire nei giochi ed i “giochi tipici da casinò” come la roulette, per esempio, vanno a finire per essere giocati come un “semplice gioco” e la maggior parte sa che non è così. Vale a dire anche in modalità “for fun” o “no real money”, diremmo noi ricollegandoci alla terminologia ricorrente quando di tratta di materia di “gaming”, divenuta ormai una terminologia usata sempre più spesso e sempre più facilmente. L’Autorità olandese, che si è dimostrata così sensibile ed attenta relativamente a questo “mix ludico”, ha già condotto ricerche specifiche su questa tendenza e sottolinea che anche alcuni regolatori stranieri sono stati resi partecipe ed interessati a questo particolare studio. E non ancor contenta di questo, ha proposto una riunione specifica dedicata a questa problematica che si terrà all’Aja il 15 ottobre 2018 per confrontarsi sui rischi causati da quello che si può delineare come un crescente mix tra gioco e gioco d’azzardo.

Molto probabilmente, l’Autorità olandese vuole riflettere a livello generale e, magari, su di una disciplina specifica che differenzi sostanzialmente i due segmenti del gioco: l’esposizione ai giochi d’azzardo in giovane età aumenta il rischio di dipendenza in età avanzata. E questo è argomento noto a tutti, quindi, bisogna ben riflettere e tenere distinti le due correnti di gioco: per offrire un gioco d’azzardo è necessaria una licenza, mentre per la fornitura di giochi normali invece no. Forse è il momento, come detto poc’anzi, di studiare una disciplina specifica, differenziata e ben delineata nell’applicazione: è troppo il rischio di confondere i due segmenti di gioco e troppo pericoloso essere confusi per i giovani che si avvicinano al gioco.

Ciò che ha in mente l’Autorità olandese, e che vorrebbe mettere in pratica con una certa sollecitudine vista la rilevanza della problematica che ne deriva, è la rigorosa separazione dell’offerta digitale tra giochi e gioco d’azzardo. In aggiunta, restrizioni sulla pubblicità dei giochi con elementi di scommessa; una classificazione di giochi per età: informazioni a genitori e nelle scuole sui rischi dei giochi d’azzardo e giochi con scommessa. Queste le premesse che dovrebbero essere esposte nella riunione che ad ottobre coinvolgerà i regolatori e che dovrebbe convogliare ad uno scambio di opinioni sui pensieri dell’Autorità olandese. Ovviamente, nel medesimo incontro, saranno ascoltate, come è giusto che sia, le altre componenti del mercato del gioco e di tutte le parti interessate a questo argomento e che vorrebbero effettivamente una differenziazione tra i due segmenti che possono intrecciarsi e confondersi: ovviamente, i semplici giochi nel caso di confusione, avrebbero la parte peggiore e così pure i giocatori in erba o meno che rischiano, magari non volendo, di incontrare il gioco d’azzardo “vero e proprio” e questo non sarebbe né giusto né sicuro.

É interessante, in ogni caso, che una Autorità si faccia carico e parte diligente per risolvere una problematica che può rivelarsi importante ed anche “pericolosa”: l’importante è affrontare la situazione e cercare con tutti gli altri protagonisti, di risolverla nel migliore dei modi ed in quello che meglio tutela la parte più giovane della nostra società. Certamente non è né non i divieti, né con il mancato interesse delle problematiche che ci sono anche nel nostro Paese e che attengono il mondo dei giochi, che si può proseguire in un cammino utile per tutti, anche per le imprese di gioco ed i propri operatori. Bisognerebbe che tutti si fosse forse più obbiettivi, ed in queste righe ci si riferisce principalmente alla parte politica che governa il nostro bel Paese, e non scagliarsi in modo repentino come è stato fatto dal Governo del Cambiamento contro il gioco d’azzardo, emettendo un provvedimento tanto restrittivo e “punitivo” per tutta l’industria del gioco, ma anche per quello che vi gira intorno: infatti, non vi è alcun dubbio che da questo Decreto Dignità e dal divieto alla pubblicità ai giochi ed alle scommesse tante aziende ne trarranno nocumento ed anche in modo a volte irrisolvibile.

Invece, se si prendesse esempio da altre realtà forse si riuscirebbe a percepire il gioco in modo diverso, se ne trarrebbe oltre tutto beneficio e, visto che sarà oltremodo difficile farlo sparire dalle vite dell’italico popolo, perché non “sfruttare” i suoi introiti anche per il sociale che ne necessita e non solo per le “esigenze finanziarie dei bilanci di Stato”? Invece il sociale nostrano, ancora oggi, è qui e vive nell’incertezza “più crudele” su come guardare il gioco: come un divertimento ed un intrattenimento allegro, o come un demone che va distrutto? Quando si riuscirà a rispondere a questa domanda e, sopratutto, quando la risposta non sarà più “tanto monopolizzata ed indirizzata” il nostro sociale potrà anche ringraziare il mondo del gioco d’azzardo, le sue imprese ed i suoi operatori per quello che sono riusciti e riusciranno ancora a dare alla società.

Pubblicato il: 13 settembre 2018 alle 11:20

Casino Recensione Mobile Visita
888casino logo
888 Casino
20€ Gratis + 500€
disponibile su mobile
snai casino logo
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
Visita
starcasinò logo
StarCasinò
125 Giri + 1000€
disponibile su mobile
casino.com logo
Casino.com
10€ Gratis + 500€
disponibile su mobile
eurobet casino logo
Eurobet Casino
Esclusivo 1000€ Bonus
disponibile su mobile
betflag casino logo
Betflag Casino
30€ Gratis + 1.000€
disponibile su mobile
netbet casino logo
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
Visita
voglia di vincere casino logo
Voglia di Vincere
50€ Gratis + 1200€
disponibile su mobile
Visita
unibet casino logo
Unibet Casino
100% Fino a 300€
disponibile su mobile
32red casino logo
32Red Casino
10€ Gratis + 160€
disponibile su mobile
Visita
titanbet casino logo
Titanbet Casino
20€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile