Al via l’esame sul DEF: si parla ovviamente anche di gioco

def e gioco

Come sempre, e come durante ogni vecchia (o nuova) Legislatura, quando si affronta l’esame del Documento di Economia e Finanza (l’ormai già più che riconosciuto DEF) si parla (appare) inevitabilmente anche del discusso problema degli introiti derivanti dal gioco che arrivano nelle Casse dell’Erario e se si può o meno evitare di approfittare di queste cospicue risorse da parte dello Stato. In quel preciso istante, il Ministro dell’Economia del momento sembra dimenticarsi completamente di tutto ciò che il Governo centrale dice, o permette che accada, nei confronti di quel benedetto settore ludico: e, come per incanto, le imprese di gioco ed i suoi relativi operatori, diventano nuovamente “riserva di Stato” alla quale (impunemente) rivolgersi per attingere ciò che “manca per l’ormai arcinota toppa” da ben cucire per far quadrare il bilancio statale e recuperare così quelle coperture che potrebbero servire per evitare gravi ed ulteriori accadimenti sconvenienti per il popolo italico, persino nei confronti della Comunità Europea.

A quel punto, il mondo dei giochi diventa quasi indispensabile e sempre in quel momento ci si domanda come mai si è potuto pensare di fare a meno dei suoi introiti… e questo sino al prossimo DEF, ovviamente! Anche in questi giorni, quindi, si presentano gli stessi discorsi con l’esame della Camera e del Senato del DEF 2018 che racchiude per il quadriennio 2017-2020, oltre al differimento dell’entrata in vigore del regime Iri, anche altre disposizioni in materia di giochi ed agli effetti delle disposizioni sulla tassazione uniforme: maggiori entrate valutate per circa 48,2 miliardi. Vi rientrano le disposizioni che disciplinano l’incremento dell’aliquota del Preu, applicato sulla raccolta del gioco attraverso le apparecchiature da intrattenimento, ed il contestuale aumento del prelievo sulle vincite superiori a 500 euro conseguite nel gioco del lotto e nelle lotterie istantanee.

Dalle disposizioni in materia di giochi ed agli effetti della manovra di finanza pubblica 2018-2020 sull’indebitamento della PA si prevedono 0 euro nel 2017, 120 milioni di euro nel 2018 e 151 milioni sia nel 2019 che nel 2020. Il momento delle commissioni permanenti che, dopo oltre cento giorni dalle elezioni, ancora non sono state “composte” è quindi arrivato ed ecco che si presenta la nascita delle 28 commissioni parlamentari di Camera e Senato con l’elezione dei rispettivi Presidenti. Il Presidente della Camera ne ha sollecitato la designazione: per quanto riguarda il gioco pubblico le commissioni chiave sono quella del Bilancio e Finanze che sono state le prime ad essere definite con le coppie Pesco-Bagnai al Senato e Borghi-Ruocco alla Camera.

Tra le altre commissioni centrali per il settore ludico c’è anche l’Antimafia che potrebbe essere presieduta da Nicola Morra del Movimento 5 Stelle. Altre commissioni che interessano il settore dei giochi sono quella della Salute che è stata coinvolta anche in passato con alcuni interventi relativi alla lotta alle dipendenze, tra cui anche quella del gioco, e quella dell’Agricoltura che coinvolge anche l’ippica. Questo è ciò che interessa a livello di commissioni il mondo del gioco d’azzardo pubblico. Ma ora, per non tediare con percorsi politici chi ancora ci legge, si vuole fare un piccolo elenco di ciò che è accaduto appunto per le commissioni che “toccano il gioco” in modo da avere presenti i nominativi di coloro che ne avranno a che fare e con i quali il mondo ludico si dovrà confrontare e dai quali dipenderanno i provvedimenti, le idee e le strategie per la sistemazione del settore e delle sue problematiche.

Si compone, quindi, il puzzle delle cariche nelle commissioni dei due rami del Parlamento: alcune delle quali si occuperanno direttamente di gioco nei vari aspetti, sia economici, finanziari e sociali e di ippica come detto sopra. Per quanto riguarda le Finanze del Senato, come previsto, la presidenza è andata ad Alberto Bagnai della Lega ed i segretari sono Cinzia Leone del M5S ed Andrea De Bertoldi, Fdi. Sempre con relazione al settore del gioco legale aams, per la Commissione Bilancio: Presidente il senatore Daniele Pesco, pentastellato che si era occupato più volte come deputato di gioco ed anche specificatamente di casinò, presentando degli emendamenti alla legge sulla tassazione delle vincite ottenuti in quelli Ue.

Alla carica di vice-presidente sono stati eletti per la Lega Erica Rivolta e Mauro Maria Marino del Pd, già presidente della Commissione Finanze della Legislatura uscente. Per la commissione Agricoltura, la presidenza va al leghista Gianpaolo Vallardi, mentre alla commissione Sanità la nomina è caduta sul pentastellato Pierpaolo Sileri: e questo per il Senato. Per la Camera, le commissioni centrali per il gioco pubblico e per l’ippica: in commissione Finanze eletta come di attesa Carla Ruocco del M5S. La presidenza della commissione Bilancio va a Claudio Borghi della Lega: in commissione Affari Sociali va come presidente MariaLucia Lorefice del M5S ed in commissione Agricoltura assolutamente nessuna sorpresa, presidente Filippo Gallinella del M5S.

Pubblicato il: 6 Luglio 2018 alle 13:59

Casino Recensione Mobile Visita
888casino logo
888 Casino
20€ Gratis + 500€
disponibile su mobile
snai casino logo
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
Visita
starcasinò logo
StarCasinò
125 Giri + 1000€
disponibile su mobile
casino.com logo
Casino.com
10€ Gratis + 500€
disponibile su mobile
betway casino logo
Betway Casino
100% Fino a 1000€
disponibile su mobile
eurobet casino logo
Eurobet Casino
5€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
betflag casino logo
Betflag Casino
30€ Gratis + 1.000€
disponibile su mobile
merkur win casino logo
Merkur Win Casino
15€ Gratis + 1.000€
disponibile su mobile
voglia di vincere casino logo
Voglia di Vincere
10€ Gratis + 1200€
disponibile su mobile
Visita
unibet casino logo
Unibet Casino
100% Fino a 300€
disponibile su mobile
netbet casino logo
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile
32red casino logo
32Red Casino
10€ Gratis + 160€
disponibile su mobile
Visita
titanbet casino logo
Titanbet Casino
20€ Gratis + 1000€
disponibile su mobile